La vita è un regalo inaspettato Storia di una ragazza italiana del novecento
La vita è un regalo inaspettato Storia di una ragazza italiana del novecento

La vita è un regalo inaspettato

Storia di una ragazza italiana del novecento

La storia di Tosca, quella di una ragazza nata nel 1921, che alla soglia dei cent’anni raccoglie i ricordi per tracciare un bilancio della sua vita: un regalo del tutto inaspettato dopo che a tredici anni le avevano diagnosticato una morte prematura in seguito ad “assenza del cuore”, una malattia misteriosa per i medici dell’epoca che non riescono a spiegarsi l’assenza di battiti cardiaci. Da quel momento la vita di Tosca cambia radicalmente, ma in una direzione imprevedibile: la giovane età le impedisce di abbandonarsi alla disperazione, non avere aspettative sul futuro la rende più coraggiosa, vitale, capace di vivere ogni attimo come fosse l’ultimo e trasformare ogni istante in un momento straordinario e irripetibile per sé e per chi le sta intorno. Partigiana nella natia provincia di Lucca, testimone dell’attentato di via Rasella, a Berlino quando attraversare il muro era ancora proibito, Tosca passa attraverso i grandi eventi che hanno segnato la storia italiana e internazionale, vive sulla sua pelle i profondi cambiamenti avvenuti nel corso di un secolo e, considerando ogni giorno della sua vita un regalo prezioso, forse l’ultimo, decide consapevolmente di mettersi in gioco per lasciare almeno una traccia dietro di sé e aiutare sempre, come può, il prossimo.

Dettagli libro

  • Editore

  • Testo originale

  • Lingua

    Italiano
  • Data di pubblicazione

  • Numero di pagine

    256

Sull'autore

Simona Capodanno

Simona Capodanno è nata a Roma e vive a Milano. Ha un figlio e due cani. Laureata in Lingue e Letterature Straniere, è scrittrice, copywriter pubblicitaria e giornalista. Autrice teatrale e radiofonica, è Docente di Master post-universitari di comunicazione e di scrittura per l’audio.