Tre baklava al miele
Tre baklava al miele

Tre baklava al miele

Il primo è per liberare la bocca dagli altri sapori, il secondo è quello che gusti appieno perché sai che ce ne sarà un altro, il terzo rappresenta il limite ragionevole tra l’appagamento e il desiderio di averne ancora.

Francesca ha trent’anni, è single e vive a Londra, la multietnica capitale inglese dove insieme a una generazione di brillanti ragazzi italiani sta realizzando i suoi sogni e dove ogni cosa si trasforma in un’occasione di scoperta, come i baklava, i dolcetti di origine turca che adora. La crisi finanziaria causa un brusco risveglio e la costringe a tornare a casa, in Maremma. Ad accoglierla trova le emozioni confuse di un rientro forzato, i colori e i sapori di una terra incendiata dal sole e, in maniera del tutto inaspettata, tra i violini che si rincorrono nell’orchestra di una festa, un vassoio di baklava dorati al miele di fronte ai quali conosce Nicola. Le loro vite si intrecciano, come i sottilissimi fili di pasta intrisa di zucchero, miele e pistacchi e si incrociano con le vicende di Katia e Davide e quelle di Cosimo e Margherita. Due grandi storie d’amore e una grandissima storia d’amicizia si dipanano come le trame variopinte delle spezie indiane e il profumo d’anice dei dolci di Natale.

Dettagli libro

  • Editore

  • Testo originale

  • Lingua

    Italiano
  • Data di pubblicazione

Sull'autore

Letizia Simoni

Nata a Firenze e cresciuta in Toscana, ha completato gli studi in architettura alla University of Central England di Birmingham e alla New York University, concentrandosi sulle problematiche ambientali. Ha lavorato a Londra presso HOK, David Miller e Zaha Hadid. Si è trasferita in seguito a Belfast, dove è nata la figlia Laura e dove ha insegnato presso la facoltà di architettura della University of Ulster.

Ti potrebbe interessare