Luci nella Shoah Le cose che mi hanno tenuto in vita nel buio

Luci nella Shoah

Le cose che mi hanno tenuto in vita nel buio

Anteprima Scarica anteprima

Anche nella paura ci sono attimi di serenità, anche nei campi di prigionia ci sono lampi di umanità, anche vicino allo sterminio è passata la vita.

Esistono storie difficili da ascoltare, storie di uomini e donne che, a causa dell’odio altrui, sono stati privati di casa e affetti, uccisi o braccati come prede, hanno patito sofferenze e umiliazioni inimmaginabili. Le storie dei sopravvissuti alla Shoah sono così: racconti terribili e, purtroppo, veri. Ma oltre all’esperienza del dolore c’è qualcos’altro che accomuna le vittime del genocidio nazista, la speranza. Molti ricordano infatti di essere sfuggiti all’angoscia dei momenti più bui, aggrappandosi a ricordi, pensieri e oggetti che li tenevano ancorati al mondo com’era prima delle leggi razziali. Piccole fiammelle di speranza che hanno permesso ai deportati di resistere. Matteo Corradini ha raccolto alcune di queste vicende commoventi ed esemplari, e le ha raccontate attraverso un percorso fatto di oggetti quotidiani, passioni e sogni, alla ricerca di quella forza che ha sorretto milioni di perseguitati nel momento più difficile.

«Corradini inneggia alla capacità dell’uomo di astrarsi dal male che lo circonda, di affidarsi al potere salvifico degli oggetti» - RaiCultura

«Una giostra di sfumature e sentimenti che coinvolge ed emoziona: una dimostrazione di umanità anche quando pare non esserci più niente di umano.» - Federico Taddia, Tuttolibri-La Stampa

«Un libro potente» - Andersen

Dettagli libro

  • Editore

  • Testo originale

  • Lingua

    Italiano
  • Data di pubblicazione

  • Numero di pagine

    240

Sull'autore

Matteo Corradini

Matteo Corradini (1975), ebraista e scrittore, si occupa di didattica della Memoria. È tra i curatori del festival di Cuneo Scrittorincittà. Dal 2003 fa ricerca sul ghetto di Terezìn, in Repubblica Ceca, recuperando storie, oggetti, strumenti musicali. Ha fondato il Pavel Žalud Quartet e il Pavel Žalud Trio. Prepara reading musicali e regie teatrali, andate in scena in Italia, Svizzera, Francia, Germania, Repubblica Ceca, Paesi Bassi. Tra i suoi libri, il romanzo per ragazzi La repubblica delle farfalle, la curatela del Diario di Anne Frank e delle memorie dell’ebrea tedesca Inge Auerbacher (Io sono una stella).

Ti potrebbe interessare