Anteprima Scarica anteprima
La poesia satirica di Persio e Giovenale offre una delle migliori e più lucide prospettive sulla società romana. Aulo Persio Flacco (34 d.C. – 62 d.C.) compose 6 Satire in esametri dattilici, ispirate alla dottrina stoica e di chiaro spirito polemico contro i peggiori vizi dell’uomo. Decimo Giulio Giovenale (55 d.C. – 127 d.C.) fu il più importante poeta dell’epoca traianea e l’ultimo significativo rappresentante della satira latina. Nelle sue 16 Satire, pungenti e vivaci, il poeta si concentra sulla denuncia dei vizi della corrotta società contemporanea, esaltando con rimpianto le antiche virtù. L’intera produzione dei due autori esce oggi per Utet in un'edizione digitale che propone insieme al testo latino e alla traduzione un nutrito apparato critico consultabile tramite collegamenti ipertestuali.

Dettagli libro

  • Editore

  • Testo originale

  • Lingua

    Italiano
  • Data di pubblicazione

  • Numero di pagine

    876
  • Collana

Ti potrebbe interessare