Anteprima Scarica anteprima
Il poeta romano Giuseppe Gioacchino Belli (1791 – 1863) ha composto più di duemila sonetti in vernacolo romanesco, raccogliendo in essi la voce e lo spirito del popolo della Roma del XIX secolo. Uno scorcio in versi sul modo di vivere e pensare salace, disincantato e a tratti furbesco dei popolani della Città Eterna. Quella del Belli è la produzione più corposa di poesia dialettale italiana dell'Ottocento, documento di inestimabile valore sulle mille possibili articolazioni del romanesco. Oggi Utet la propone sotto forma di ebook, corredato di un apparato critico fruibile mediante collegamenti ipertestuali.

Dettagli libro

  • Editore

  • Testo originale

  • Lingua

    Italiano
  • Data di pubblicazione

  • Numero di pagine

    815
  • A cura di

  • Collana

Ti potrebbe interessare