Vita segreta di noi stesse Perché (quasi) tutto quello che credi di sapere sulle donne e il sesso è sbagliato

Vita segreta di noi stesse

Perché (quasi) tutto quello che credi di sapere sulle donne e il sesso è sbagliato

Anteprima Scarica anteprima
Gli uomini apprezzano il sesso più delle donne. L’adulterio è un istinto prevalentemente maschile. Le donne tradiscono per amore, gli uomini per sport. Sono solo alcuni dei falsi miti che l’autrice prende di mira in questa sorprendente esplorazione di cosa muove le donne in fatto di sesso. Nelle tragedie greche, nelle serie Netflix e sui media, la donna avventurosa in amore è quasi sempre sbagliata, eccessiva, pericolosa. Ma in una cultura che non può fare a meno di stigmatizzare le ragazze “disoneste”, chi sono davvero queste presunte irregolari? Che cosa provano? Che cosa cercano? Quali mistificazioni, verità nascoste o trappole insidiose possono aiutarci a comprendere, a evitare? E perché, in un’epoca disinvolta come quella in cui viviamo, continuano ad attirare su di sé giudizi tanto severi? Incrociando biografia personale, critica culturale e i contributi dei ricercatori più accreditati in campo sociologico e antropologico, Wednesday Martin prende le mosse dal proprio contraddittorio vissuto di moglie felice e irrequieta per avventurarsi in un viaggio serio e divertente, intimo e attuale alla scoperta di quel vasto, sfaccettato e misconosciuto universo che è la sessualità femminile. Pronte a partire? Slacciate le cinture!

Dettagli libro

  • Editore

  • Testo originale

  • Lingua

    Italiano
  • Data di pubblicazione

  • Numero di pagine

    368
  • Traduttore

Sull'autore

Wednesday Martin

Wednesday Martin lavora da oltre vent’anni come scrittrice e ricercatrice sociale. Collabora regolarmente con testate come The New York Times, Psychology Today, The New York Post, Daily Telegraph, e, in Italia, Gioia! e Elle. Dopo la laurea ha conseguito un dottorato in letteratura comparata presso l’università di Yale. Il suo Nella giungla di Park Avenue, uscito in Italia nel 2016 per il marchio Bookme della DeAgostini, si è piazzato al primo posto nella classifica del New York Times conquistando critica e lettori e diventando un grande successo internazionale.

Ti potrebbe interessare